Caduta dei Capelli: le Aggressioni Esterne 1

Caduta dei Capelli: le Aggressioni Esterne 1

Nella valutazione dello stato di salute del capello, numerosi sono i fattori esterni che possono influire negativamente, aggredendo capello e cuoio capelluto. Vediamo quali sono le aggressioni esterne a cui siamo quasi tutti sottoposti ed i relativi rimedi.

Raggi UV

Sapevate che persino in una giornata nuvolosa, il 90% dei raggi ultravioletti riesce  ad attraversare le nuvole e a raggiungerci? Tali raggi hanno pessimi effetti sui capelli: sottraggono idratazione, colore e possono provocare scottature al cuoio capelluto.

Ecco perché è bene indossare sempre un cappello o un foulard se si ha in programma di trascorrere del tempo all’aperto e preferire dei prodotti di styling dotati di filtri protettivi.

Inquinamento

Gas di scarico e smog possono depositarsi sui capelli rendendoli opachi e privi di tono. Non  solo: il fumo di sigaretta e il gas dei fornelli possono modificarne il colore. È bene quindi lavare i capelli regolarmente, meglio se con un uno shampoo delicato, e tenere puliti spazzola e pettine.

Clima

Se il vento tende ad inaridire i capelli, rendendoli più fragili, quando le temperature scendono sotto lo zero è più probabile che i capelli accumulino elettricità statica. In quest’ultimo caso, evita gli indumenti realizzati con tessuti di origine sintetica e passa su spazzola e pettine, prima di utilizzarli, i foglietti antistatici per le asciugatrici.

Riscaldamento

Anche il riscaldamento degli ambienti chiusi tende a sottrarre idratazione al capello e contribuire al formarsi di energia elettrostatica. Per evitarlo, basta utilizzare un umidificatore o posizionare sui termosifoni le apposite vaschette piene d’acqua, a cui potrete aggiungere gli oli essenziali che più vi piacciono per profumare l’ambiente.

 

Quali sono le altre forme di aggressione esterna dei capelli? Scopritelo nel prossimo articolo.

Offerte Speciali

TUTTE LE OFFERTE