Come fermare la caduta dei capelli nelle donne - MiglioCres
Puoi trovare i prodotti MiglioCres in Farmacia, Parafarmacia ed Erboristeria!

La perdita di capelli nelle donne: quali sono le cause e come si arresta

La perdita di capelli nelle donne: quali sono le cause e come si arresta

La perdita di capelli è un fenomeno davvero molto frequente nelle donne ed è, inutile dirlo, fonte di immenso disagio. I motivi che si nascondono dietro all’impoverimento della chioma sono davvero tanti, ma ciò che conta è risalire all’origine del problema perché solo così si potrà agire di conseguenza e tornare ad avere tanti bei capelli.

 

Le principali cause della perdita di capelli nelle donne

La perdita di capelli nella donna può avere cause:

  • ormonali;
  • genetiche;
  • immunitarie;
  • infettive;
  • nutrizionali;
  • psicologiche;
  • neurologiche;

In alcuni casi, come durante la gravidanza, alcune di queste possono anche combinarsi tra di loro facendo, per esempio, perdere i capelli alle donne per ragioni ormonali  e nutrizionali.

Detto ciò, stiliamo una classifica delle motivazioni più frequenti per cui la chioma della donna si impoverisce.

La causa più frequente di perdita di capelli è di tipo ormonale perché molte donne soffrono di iperandrogenismo, una condizione che conduce all’aumento degli ormoni sessuali maschili ed è spesso correlata all’insulino-resistenza e all’ovaio policistico. L’iperandrogenismo è comunque frequente anche dopo la menopausa ed è proprio questo squilibrio tra ormoni, maschili e femminili, che può portare alla cosiddetta alopecia androgenica con zone di cuoio capelluto dove i capelli appaiono più diradati proprio a causa dell’aumento dei livelli di ormoni maschili.

Ci sono poi altre tipologie di alopecia che possono colpire le signore e le cui origini devono essere ricercate nel sistema immunitario o nella presenza di funghi patogeni.

La seconda causa più frequente di perdita di capelli nella donna è di tipo nutrizionale. Basti pensare alle più giovani che con le mestruazioni abbondanti hanno carenze di ferro e sono sempre stanche e spossate.

Anche bassi livelli di zinco, acido folico e vitamina B12 possono mettere a rischio il processo di crescita dei capelli favorendone inoltre la perdita.

Non possiamo infine non mettere sul banco degli imputati per la perdita di capelli lo stress e l’invecchiamento. In caso di situazioni particolarmente stressanti, il corpo produce più cortisolo, viene inibita la produzione di sostanze volte a garantire il corretto funzionamento del corpo, i bulbi piliferi diventano più sottili e deboli e i capelli cadono.

Invece, le possibili cause della perdita di capelli nelle donne anziane sono da ricercarsi soprattutto in cambiamenti ormonali e carenze nutrizionali.

 

Perdita capelli donne: cosa fare

In caso di perdita di capelli, le donne a chi devono rivolgersi? Questa è la prima domanda a cui bisogna rispondere perché solo uno specialista può capire le cause all’origine del diradamento della chioma e consigliare il da farsi. Dunque, bisogna andare dal proprio medico di base ed eventualmente da un dermatologo.

Parallelamente, è comunque possibile adottare dei rimedi che rallentino la caduta dei capelli.

 

Rimedi per contrastare la caduta di capelli

Ci sono sostanze naturali note per la loro capacità di contrastare la perdita di capelli nella donna e tra queste il miglio, il lievito di birra, gli oli essenziali di rosmarino, salvia e limone e il gel di aloe vera.

Per esempio, l’olio essenziale di limone può essere massaggiato sul cuoio capelluto per migliorare la circolazione, favorire la ricrescita dei capelli e rafforzare la cute.

Analogamente, un vero e proprio toccasana per la testa è il gel di aloe vera che, con le sue proprietà lenitive, si prende cura del cuoio capelluto e contrasta la perdita di capelli. Inoltre, esercita un’importante azione antimicotica nei confronti di possibili funghi che insidiano la testa.

Bisogna poi puntare certamente su una dieta sana, varia ed equilibrata che permetta all’organismo di aumentare i livelli di vitamine, aminoacidi e sali minerali.

Mangiare bene è fondamentale, ma i risultati di una corretta alimentazione non si vedono subito sulla chioma e, dunque, è sempre meglio associarvi integratori, fiale anticaduta e shampoo specifico.

Via libera, allora, ai prodotti di MiglioCres come l’Integratore per Capelli in Capsule molli Linea Classica Donna con una formulazione arricchita con metionina e cisteina, aminoacidi fondamentali per la sintesi di cheratina.

Per un’azione ancora più completa e incisiva in grado di contrastare la perdita dei capelli anche da fuori, si consiglia di ricorrere al trattamento dermocosmetico in fiale di MiglioCres arricchito con Biotina, una vitamina essenziale per arrestare la perdita di capelli favorendone la ricrescita.

E per una hair routine davvero completa, non può mancare all’appello lo shampoo riequilibrante adatto alle chiome più sensibili, ai lavaggi frequenti e alla perdita di capelli.

 

Conclusioni

L’impoverimento della chioma è un disturbo molto frequente in ambo i sessi, ma è naturale che tante donne si domandino quando preoccuparsi per la caduta dei capelli. Diciamo, in poche e semplici parole, che se la perdita giornaliera supera i 100 capelli, è meglio rivolgersi al medico per capire quale sia la causa scatenante di tutto ciò.

In linea generale, i maggiori responsabili del diradamento della chioma sono comunque gli ormoni seguiti da carenze nutrizionali senza tralasciare, tuttavia, la caduta capelli da stress e il naturale invecchiamento.

Ma allora come si arresta tutto ciò? Rivolgendosi in primis al medico e poi iniziando a adottare alcuni rimedi naturali e dei buoni integratori per la perdita di capelli nelle donne insieme a fiale anticaduta e uno shampoo specifico.